21/07/2019 LA FATAL ARGENTA

 Giochi senza frontiere

Che fosse una gran giornata si è capito fin da subito quando il Doc è arrivato in orario e nessuno si è scordato niente (non era per niente scontato) così, minuto più minuto meno, sono partiti in 15 in bicicletta da Borgo Panigale in direzione Porto Garibaldi (FE).

Neanche il tempo di partire che Valerio buca, pit stop velocissimo e si riparte, nel frattempo da Porto Garibaldi sono partiti Matteo&Matteo con l’idea di incrociare il gruppone a metà strada per tornare indietro insieme.

Gruppo compatto con un gran lavoro di Sandrino che trova la velocità giusta per non perdere nessuno per strada ma senza cazzeggiare troppo. Così i km scorrono veloci, Castel Maggiore, Minerbio, Baricella e primo stop dopo San Gabriele per salutare i “rientranti” Ivan, Thomas, Gianluca, Zek e la bravissima Claudia, riempite le borracce ci diamo appuntamento al primo bar di Argenta…la fatal Argenta!!!

In estrema sintesi siamo riusciti ad arrivare ad Argenta da 3 strade diverse così tra una telefonata e un gran lavoro da ammiraglia del Tour de France formiamo due gruppi con destinazione Bagno Sarah di Porto Garibaldi.

Il primo gruppetto procede spedito con Sandrino che aumenta un po’ i giri e sono stati bravissimi Umberto, Denny, il Doc, Matteo G., la Monica ed un sorprendente Adazin (che poi si staccherà un pelo per gli ultimi 15 km) a stare dietro al Campione della Martinica.

Il secondo gruppetto con i rientranti Matteo B. , Matteo P. più Biccio, Valerio ed una coriacea Mirella a causa di un forviante cartello “COMACCHIO” e di un errore dell’ammiraglia allungano di 10/15 km passando anche per una stradina ghiaiata e facendo anche un pezzo di strada in mezzo al nulla di fianco a dei cavalli che galoppavano in libertà.

Nel frattempo arrivano al Bagno Sarah mogli/fidanzate/amici che prendono possesso della “zona Capponi” in spiaggia, il primo gruppo arriva dopo 120 km, poi Adazin di poco staccato ed il secondo gruppo con 130/135 km. Parcheggiate le bici dentro al magazzino messoci a disposizione dal Bagno Sarah lo “svacco” prende subito il sopravvento e si fa venire l’orario del pranzo tra chiacchiere, risate e analisi molto (poco) tecniche della pedalata di gruppo.

Tra uno spaghetto alle vongole e una frittura di pese riusciamo a festeggiare il compleanno di Valerio per la decima volta in una settimana con due mega crostate alla Nutella della First Lady. Il pomeriggio sportivo si riduce ad una partita a biliardino e una partita a briscola e tresette, qualche bagnetto rinfrescante e poi tutti belli carichi per l’aperitivo con musica dance anni 90 e un Sandrino in grande spolvero che molto probabilmente è ancora a Porto Garibaldi in attesa del “giro” offerto da Enrico. Alle ore 20:00 abbiamo caricato le bici sull’ammiraglia e siamo rientrati a Bologna tutti belli cotti ma soprattutto tutti felici e contenti per la bellissima giornata passata in compagnia.

Beh! Che dire…quando si replica???

di Alessio Guidi

(Visited 66 times, 1 visits today)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi